Travel Guide Blog - News dall'Europa

Fontana del Nettuno

Scritto da Daniela Saccà • Martedì, 22 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Bologna

Chiamata dai bolognesi fontana del gigante, domina l'omonima Piazza del Nettuno, la quale si apre fra il Palazzo Comunale e il Palazzo Re Enzo.

La fontana cinquecentesca fu disegnata da T. Laureti, mentre le statue che la ornano, Nettuno con il tridente, sirene e putti, sono opera del Giambologna (1566).


>>Continua a leggere "Fontana del Nettuno"

1905 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Fontana del Nettuno Technorati Fontana del Nettuno Google Fontana del Nettuno Bookmark Fontana del Nettuno  at del.icio.us Digg Fontana del Nettuno Bookmark Fontana del Nettuno  at YahooMyWeb Bookmark Fontana del Nettuno  at reddit.com Bookmark Fontana del Nettuno  at NewsVine Bookmark Fontana del Nettuno  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez

Scritto da Fiamma • Lunedì, 8 novembre 2010 • Commenti 3 • Categoria: Bologna

Casa Morandi, luogo dedicato allo studio e alla memoria del maestro bolognese inaugurato lo scorso anno, è lieta di ospitare dal 6 novembre al 26 dicembre 2010 la mostra di Manuel Blázquez, vincitore del Premio di Incisione Giorgio Morandi 2009, curata da Clemente Fava, docente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.

Pacifico di Manuel Blàzquez


Pacifico è il titolo dell’opera in esposizione negli spazi di quella che fu l’abitazione della famiglia Morandi insieme ad altri lavori di Blázquez.
L’incisione a puntasecca è stata selezionata in occasione della XXIV edizione del Premio, istituito nel 1985 da Vincenzo Ghirlandi a favore degli studenti dell’Accademia di Bologna, per incentivare l’attività incisoria, di cui Morandi aveva tenuto il magistero dal 1930 al 1956.

L’opera – che l’artista stesso definisce come lo studio di un altro lavoro chiamato Qingming e il preludio di un progetto più vasto - si incentra su due variabili che ricorrono nella ricerca plastica di Blázquez, la linea e il tempo: la linea, quasi sempre orizzontale, genera un insieme di multipli variabili nel tempo.

 


>>Continua a leggere "Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez"

1306 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez Technorati Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez Google Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez Bookmark Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez  at del.icio.us Digg Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez Bookmark Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez  at YahooMyWeb Bookmark Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez  at reddit.com Bookmark Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez  at NewsVine Bookmark Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico

Scritto da Fiamma • Lunedì, 27 settembre 2010 • Commenti 1 • Categoria: Bologna

Fino al 5 dicembre presso il Museo Ebraico - via Valdonica 1/5 - si tiene "Viaggio di Elia": diario fotografico di Monika Bulaj.



Viaggio nei labirinti dell'arcipelago ebraico dalla Mitteleuropa alle terre del Medio Oriente, costruito in anni di lavoro da Monika Bulaj, sulle tracce del più ramingo dei profeti. Un diario fotografico che parte dal cuore del mondo Yiddish e arriva fino in Iran, attraverso Costantinopoli, l'Anatolia, il Caucaso, Israele e l'Egitto.


>>Continua a leggere "Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico"

860 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico Technorati Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico Google Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico Bookmark Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico  at del.icio.us Digg Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico Bookmark Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico  at YahooMyWeb Bookmark Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico  at reddit.com Bookmark Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico  at NewsVine Bookmark Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte

Scritto da Fiamma • Martedì, 21 settembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Bologna

Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte - A settembre Bologna diventa la capitale internazionale del libro antico, raro e d'artista.



Da venerdì 24 a domenica 26 settembre a Palazzo Re Enzo e del Podestà ritorna "Artelibro", il Festival del Libro d'Arte 2010. La manifestazione ospita sia gli editori d'arte sia i librai antiquari, alternando l'esposizione di libri moderni e antichi. L'ingresso è gratuito.

In concomitanza si svolgono il Congresso Mondiale dei Librai Antiquari (20-23 settembre), la Mostra Internazionale del Libro Antico e, dal 20 al 26 settembre, un programma di incontri, conferenze e mostre. Si segnalano due eventi presso l'Aula Magna di Santa Lucia - via Castiglione 36:....


>>Continua a leggere "Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte"

649 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte Technorati Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte Google Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte Bookmark Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte  at del.icio.us Digg Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte Bookmark Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte  at YahooMyWeb Bookmark Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte  at reddit.com Bookmark Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte  at NewsVine Bookmark Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Gianni Moretti Great expectations

Scritto da Fiamma • Venerdì, 10 settembre 2010 • Commenti 1 • Categoria: Bologna

Gianni Moretti Great expectations a cura di Martina Cavallarin

Great expectations segna la prima esposizione personale a Bologna di Gianni Moretti (Perugia, 1978) artista che in questa città ha compiuto i suoi studi accademici per trasferirsi poi a Milano, principale luogo in cui vive e lavora, pur spostando continuamente il suo asse in grandi capitali mondiali.

Ed e' da questo nomadismo intellettuale che prende il titolo la mostra: great expectations infatti e' un lavoro che si srotola attraverso le differenti aspettative che ciascuno di noi nutre alla vigilia di una partenza, di un evento, di un viaggio. great expectations e' l'ipotesi di una vittoria o di una sconfitta, di accadimenti che l'uomo puo' controllare solo in parte essendo innestato in un destino entropico che sempre sfugge al controllo totale.

Il titolo della mostra contiene inoltre un altro rimando significativo della memoria collettiva di ciascuno inaugurando l'11 settembre, data che ha segnato indelebilmente il passaggio tra Novecento e Duemila, vera cesoia che fa da spartiacque a politica, economia, impostazione umanistica globalizzata e tribale di tutti i popoli del mondo.


>>Continua a leggere "Gianni Moretti Great expectations"

731 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Gianni Moretti Great expectations Technorati Gianni Moretti Great expectations Google Gianni Moretti Great expectations Bookmark Gianni Moretti Great expectations  at del.icio.us Digg Gianni Moretti Great expectations Bookmark Gianni Moretti Great expectations  at YahooMyWeb Bookmark Gianni Moretti Great expectations  at reddit.com Bookmark Gianni Moretti Great expectations  at NewsVine Bookmark Gianni Moretti Great expectations  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Dino Gavina al MAMBO di Bologna

Scritto da Fiamma • Venerdì, 28 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Bologna
Il progetto espositivo ripercorrerà l'avventura intellettuale e imprenditoriale di Gavina, facendo riferimento ad artisti, designer e architetti che con lui hanno condiviso il cammino nel mondo dell'arte e del design.

Saranno visibili opere realizzate a partire dal 1950, rappresentative di una vicenda creativa interrotta nel 2007 dalla scomparsa del suo protagonista.

La mostra si inserisce in un anno di programmazione del MAMbo che guarda alla contaminazione tra arti visive, cinema, design, musica e arti performative e ne valorizza il ruolo nel distretto culturale della Manifattura delle Arti, tra i pochi esempi a livello internazionale di area votata alla sperimentazione che riunisce realtà dedicate alla ricerca e all’innovazione culturale come il museo stesso, la Cineteca di Bologna, gli spazi laboratorio dei Dipartimenti Universitari del DMS, la Facoltà di Scienze della Comunicazione e numerose associazioni.


>>Continua a leggere "Dino Gavina al MAMBO di Bologna"

1084 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Dino Gavina al MAMBO di Bologna Technorati Dino Gavina al MAMBO di Bologna Google Dino Gavina al MAMBO di Bologna Bookmark Dino Gavina al MAMBO di Bologna  at del.icio.us Digg Dino Gavina al MAMBO di Bologna Bookmark Dino Gavina al MAMBO di Bologna  at YahooMyWeb Bookmark Dino Gavina al MAMBO di Bologna  at reddit.com Bookmark Dino Gavina al MAMBO di Bologna  at NewsVine Bookmark Dino Gavina al MAMBO di Bologna  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bologna: Matej Krén - Scanner

Scritto da Fiamma • Lunedì, 26 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Bologna

Scanner è l'installazione appositamente ideata per il MAMbo, la più alta finora realizzata dall'artista, che a partire dagli anni Novanta ha proposto questa tipologia d'intervento in vari Paesi, muovendo dalla volontà di indagare l'impossibilità di una conquista umana che possa considerarsi definitiva o conclusa, proponendo invece un'esperienza individuale destabilizzante.



La presenza al MAMbo, prima volta per Krén in Italia, è resa possibile grazie alla collaborazione con il LIC, Literárne informacné centrum di Bratislava (Centro di informazione letteraria), Associazione culturale che fa capo al Ministero della Cultura della Repubblica Slovacca e si pone come ideale coronamento della serie di eventi della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, di cui quest'anno la Slovacchia è ospite d'onore.

Considerato uno dei maggiori artisti slovacchi contemporanei, Matej Krén, nel corso della sua quasi trentennale carriera, si è particolarmente concentrato sui mezzi di elaborazione e di trasmissione del sapere, creando suggestive associazioni fra la loro relatività storica e ideologica e la sperimentazione di varie forme di illusionismo ottico e percettivo.


>>Continua a leggere "Bologna: Matej Krén - Scanner"

1361 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Bologna: Matej Krén - Scanner Technorati Bologna: Matej Krén - Scanner Google Bologna: Matej Krén - Scanner Bookmark Bologna: Matej Krén - Scanner  at del.icio.us Digg Bologna: Matej Krén - Scanner Bookmark Bologna: Matej Krén - Scanner  at YahooMyWeb Bookmark Bologna: Matej Krén - Scanner  at reddit.com Bookmark Bologna: Matej Krén - Scanner  at NewsVine Bookmark Bologna: Matej Krén - Scanner  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.

Scritto da Fiamma • Venerdì, 9 aprile 2010 • Commenti 1 • Categoria: Bologna
Marc Chagall - Le anime morte. 96 incisioni che illustrano il romanzo di Nikolaj Gogol
Al Castello di Montecchio Emilia (Reggio Emilia) viene presentato il ciclo completo delle 96 incisioni (acqueforti e acquetinte) di Marc Chagall che illustrano il romanzo -Le anime morte- di Nikolaj Gogol', incise dal 1924 al 1925 e stampate presso la calcografia Fort su ordinazione del famoso editore e commerciante Ambroise Vollard nel 1927. Fanno parte della cosiddetta Trilogia della grafica di Marc Chagall, commissionata da Ambroise Vollard negli anni venti-trenta, che comprende inoltre Le Favole di La Fontaine e La Bibbia.

In queste sorprendenti opere grafiche si possono ritrovare tutti i temi cari al pittore russo, che declinerà con straordinaria forza visionaria nei piu' noti quadri a olio e negli acquerelli.
Si ritrova la poesia sognante e fiabesca, patetica e ironica dei personaggi mossi dalla caratteristica levitazione; e' sempre presente il ricordo dell'infanzia trascorsa nei miseri villaggi della vecchia Russia, gli stessi villaggi dove si dibattono le povere vite dei personaggi di Gogol.

La grafica costituisce un lato meno noto dell'arte di Chagall, ma e' altrettanto fondamentale del suo percorso artistico incentrato, come i dipinti, su una realtà basata piu' sui sentimenti e sul mondo interiore, che sul mondo esterno; ed infatti anche in queste tavole si coglie la freschezza tipica del suo tratto.

La mostra si prefigge di far conoscere uno dei capolavori grafici del Novecento, senza dubbio la piu' importante opera incisoria di Chagall che traduce, attraverso il disegno, tutta la profondità dell'arte di Gogol e l'universo russo, evidenziando i vizi e le miserie dei protagonisti del romanzo, in un ritratto grottesco di un'umanità senza moralismi con i segni incantati, propri anche della sua arte pittorica.


>>Continua a leggere "Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte. "

2536 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.  Technorati Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.  Google Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.  Bookmark Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.   at del.icio.us Digg Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.  Bookmark Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.   at YahooMyWeb Bookmark Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.   at reddit.com Bookmark Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.   at NewsVine Bookmark Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte.   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.

Scritto da Fiamma • Mercoledì, 7 aprile 2010 • Commenti 0 • Categoria: Bologna
Mostra a cura di Valeria Roncuzzi e Sandra Saccone presso la Biblioteca dell’Archiginnasio, Quadriloggiato superiore, fino al 10 aprile 2010

Un fil rouge ricollega idealmente il soggetto dell’esposizione a quello della mostra già realizzata in Archiginnasio nel marzo 2008: «Donne nell'arte: Robes et femmes nella Belle Époque. Mostra di opere grafiche dalle raccolte dell'Archiginnasio».

La nuova mostra punta maggiormente l’attenzione sull’evoluzione epocale dell’immagine della donna, quale viene delineandosi fra il secondo Impero e la prima Guerra Mondiale, e appare documentata nelle illustrazioni proposte sia dalle riviste specializzate per un pubblico femminile da quelle di carattere più generale, di informazione, letterarie, artistiche, satiriche ..., che nascono e si diffondono proprio in quel periodo.

Non è un caso, infatti, che la moltiplicazione delle testate sia uno dei fenomeni più tipici dell’età delle rivoluzioni.

A sostenere lo sviluppo della stampa periodica è, da un lato, la crescita del livello di istruzione che favorisce la corrispondente crescita del numero dei lettori e delle lettrici, dall’altro alcune innovazioni tecniche che riducono i costi editoriali: il passaggio alla fabbricazione meccanica della carta, la stereotipia, la rotativa a vapore, la litografia e, alla fine del secolo XIX, la stampa delle immagini fotografiche.

Dai figurini di moda, rigorosamente parigina, ai periodici italiani, inizialmente di imitazione francese, dedicati alla donna sotto i due aspetti – conflittuali – della tradizionale dimensione domestica e della nuova vita sociale, è un fiorire di rappresentazioni solo apparentemente frivole e oleografiche, ma spesso ironiche e qualche volta sarcastiche, opera, fra l’altro, di artisti e illustratori di vaglia: accanto ai ricordati Dudovich e Kirchner, troviamo Baruffi (Barfredo), Augusto Majani (Nasìca), Eugenio Colmo (Golia), Duilio Cambellotti, Luigi Bompard, Aleandro Terzi ... 


>>Continua a leggere "Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque. "

2281 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.  Technorati Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.  Google Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.  Bookmark Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.   at del.icio.us Digg Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.  Bookmark Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.   at YahooMyWeb Bookmark Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.   at reddit.com Bookmark Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.   at NewsVine Bookmark Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque.   with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889"

Scritto da Fiamma • Mercoledì, 31 marzo 2010 • Commenti 0 • Categoria: Bologna

Nella splendida cornice di Palazzo Pepoli Campogrande verrà allestita ed esposta una selezione di opere eseguite dal 1900 al 1930 su commissione dell'industriale e mecenate Hermann Bahlsen (1859 - 1919) .


Imprenditore conosciuto a livello mondiale Bahlsen fu un sensibile amante dell'arte e pioniere nell'accoppiare arte e pubblicità , talento imprenditoriale e gusto estetico.


La mostra offre una panoramica di manifesti , oggetti in ceramica e dipinti commissionati ad alcuni artisti dello Jugendstil per rappresentare nel mondo l'immagine dei biscotti più famosi d'Europa.


>>Continua a leggere "Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889""

1416 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889" Technorati Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889" Google Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889" Bookmark Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889"  at del.icio.us Digg Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889" Bookmark Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889"  at YahooMyWeb Bookmark Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889"  at reddit.com Bookmark Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889"  at NewsVine Bookmark Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889"  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”

Scritto da Fiamma • Sabato, 6 febbraio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Bologna
Il 29 gennaio 2010, in occasione di ARTEFIERA e per il circuito OFF, la Galleria ART TO DESIGN è atata inaugurata la personale di PAUL WARNER “Don’t Ask”.

Questa mostra rappresenta la prima uscita ufficiale di Warner come artista ma non come debuttante, considerate le sue numerosissime collaborazioni come designer-ricamatore per stilisti di grido: da Marras a Versace, da Blumarine a Gaultier, sono molte le aziende del settore moda lusso che si avvalgono delle capacità portentose di Warner nell’arte del ricamo e della decorazione.

Parafrasando Adolf Loos, Warner pensa all’ornamento non come a un “delitto” ma a un “diletto” imprescindibile dell’estetica contemporanea.

L’artista parte da immagini riconoscibili, integre e compatte, spesso prelevate da un contesto di piattezza assoluta, talvolta dall’album di famiglia o da un catalogo di fotografie preconfezionate, su cui però sparge il reagente di una decorazione “pixelliforme” contagiosa e irrefrenabile.


>>Continua a leggere "Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”"

1270 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Bologna: Paul Warner “Don’t Ask” Technorati Bologna: Paul Warner “Don’t Ask” Google Bologna: Paul Warner “Don’t Ask” Bookmark Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”  at del.icio.us Digg Bologna: Paul Warner “Don’t Ask” Bookmark Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”  at YahooMyWeb Bookmark Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”  at reddit.com Bookmark Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”  at NewsVine Bookmark Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega

Scritto da Fiamma • Lunedì, 25 gennaio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Bologna
Dal 2000, il 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, si celebra in Italia il Giorno della Memoria, al fine di ricordare la Shoah (lo sterminio del popolo ebraico), ma anche le leggi razziali, le persecuzioni, le deportazioni, la prigionia, la morte, nonché coloro che si sono opposti ai progetti di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.



In questa occasione l’Associazione Culturale Bal’danza, in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, il Teatro Comunale e il Conservatorio di Musica “G. Frescobaldi” di Ferrara, organizza alle ore 21 del 27 gennaio il concerto L'OLOCAUSTO, eseguito dall’ Orchestra del Conservatorio Frescobaldi e dal Coro Polifonico di S.Spirito


>>Continua a leggere "Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega"

1074 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega Technorati Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega Google Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega Bookmark Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega  at del.icio.us Digg Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega Bookmark Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega  at YahooMyWeb Bookmark Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega  at reddit.com Bookmark Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega  at NewsVine Bookmark Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega  with wists Bookmark using any bookmark manager!