guideurope - Bologna http://www.guideurope.it/ Travel Guide Blog - News dall'Europa it Serendipity 1.5.5 - http://www.s9y.org/ Fri, 29 Jun 2012 07:24:39 GMT http://www.guideurope.it/templates/default/img/s9y_banner_small.png RSS: guideurope - Bologna - Travel Guide Blog - News dall'Europa http://www.guideurope.it/ 100 21 Fontana del Nettuno http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1848-Fontana-del-Nettuno.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1848-Fontana-del-Nettuno.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1848 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1848 nospam@example.com (Daniela Saccà) <p><span class="TestoArticolo"><span class="nw"><u><img width="194" height="242" src="http://www.guideurope.it/uploads/Nettuno1.jpg" class="serendipity_image_left" style="width: 194px; height: 242px;" />Chiamata dai bolognesi fontana del gigante</u>, domina l'omonima <strong>Piazza del Nettuno</strong>, la quale si apre fra il Palazzo Comunale e il Palazzo Re Enzo.</span></span></p> <p><span class="TestoArticolo"><span class="nw">La fontana cinquecentesca fu disegnata da T. Laureti, mentre le statue che la ornano, Nettuno con il tridente, sirene e putti, sono opera del Giambologna (1566).</span></span></p> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1848-Fontana-del-Nettuno.html#extended">Continua a leggere "Fontana del Nettuno"</a> Tue, 22 Feb 2011 10:00:00 +0100 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1848-guid.html 11.346518544.4941903 Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1527-Bologna-PACIFICO.-Mostra-di-Manuel-Blazquez.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1527-Bologna-PACIFICO.-Mostra-di-Manuel-Blazquez.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1527 3 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1527 nospam@example.com (Fiamma) <p> </p> <p><strong>Casa Morandi, luogo dedicato allo studio e alla memoria del maestro bolognese </strong>inaugurato lo scorso anno, è lieta di ospitare dal 6 novembre al 26 dicembre 2010 la <strong>mostra </strong>di <strong>Manuel Blázquez,</strong> vincitore del Premio di Incisione Giorgio Morandi 2009, curata da Clemente Fava, docente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna.<br /><br /> </p> <div class="serendipity_imageComment_center" style="width: 540px;"> <div align="center" class="serendipity_imageComment_img"><!-- s9ymdb:1949 --><img width="540" height="196" class="serendipity_image_center" src="http://www.guideurope.it/uploads/pacifico.jpg" /></div> <div class="serendipity_imageComment_txt">Pacifico di Manuel Blàzquez</div> </div><br /><br /><strong>Pacifico è il titolo dell’opera in esposizione</strong> negli spazi di quella che fu l’abitazione della famiglia Morandi insieme ad altri lavori di Blázquez.<br />L’incisione a puntasecca è stata selezionata in occasione della XXIV edizione del Premio, istituito nel 1985 da Vincenzo Ghirlandi a favore degli studenti dell’Accademia di Bologna, per incentivare l’attività incisoria, di cui Morandi aveva tenuto il magistero dal 1930 al 1956.<br /><br />L’opera – che l’artista stesso definisce come lo studio di un altro lavoro chiamato <strong>Qingming </strong>e il preludio di un progetto più vasto - si incentra su due variabili che ricorrono nella ricerca plastica di Blázquez, la linea e il tempo: la linea, quasi sempre orizzontale, genera un insieme di multipli variabili nel tempo.<br /> <p>&#160;</p> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1527-Bologna-PACIFICO.-Mostra-di-Manuel-Blazquez.html#extended">Continua a leggere "Bologna: PACIFICO. Mostra di Manuel Blázquez"</a> Mon, 08 Nov 2010 12:47:16 +0100 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1527-guid.html 11.346481544.4942191 Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1465-Bologna-Viaggio-di-Elia-Museo-Ebraico.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1465-Bologna-Viaggio-di-Elia-Museo-Ebraico.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1465 1 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1465 nospam@example.com (Fiamma) <p> </p> <p><strong>Fino al 5 dicembre presso il Museo Ebraico - via Valdonica 1/5 - si tiene &quot;Viaggio di Elia&quot;</strong>: diario fotografico di <strong>Monika Bulaj.</strong> <br /><br /><!-- s9ymdb:1884 --></p> <div align="center"><img width="540" height="548" class="serendipity_image_center" src="http://www.guideurope.it/uploads/arteebraismo.jpg" /><br /></div> <p><br />Viaggio nei l<strong>abirinti dell'arcipelago ebraico dalla Mitteleuropa alle terre del Medio Oriente</strong>, costruito in anni di lavoro da Monika Bulaj, sulle tracce del più ramingo dei profeti. Un diario fotografico che parte dal cuore del mondo Yiddish e arriva fino in Iran, attraverso Costantinopoli, l'Anatolia, il Caucaso, Israele e l'Egitto.</p> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1465-Bologna-Viaggio-di-Elia-Museo-Ebraico.html#extended">Continua a leggere "Bologna: Viaggio di Elia - Museo Ebraico"</a> Mon, 27 Sep 2010 07:03:00 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1465-guid.html 11.346481544.4942191 Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1464-Artelibro-2010.-Festival-del-libro-dArte.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1464-Artelibro-2010.-Festival-del-libro-dArte.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1464 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1464 nospam@example.com (Fiamma) <p> </p> <p><strong>Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte</strong> - A settembre <strong>Bologna diventa la capitale internazionale del libro antico</strong>, raro e d'artista.<br /><br /><!-- s9ymdb:1883 --></p> <div align="center"><img width="540" height="98" class="serendipity_image_center" src="http://www.guideurope.it/uploads/artelibro.png" /><br /></div> <p><br />Da venerdì 24 a domenica 26 settembre <strong>a Palazzo Re Enzo e del Podestà ritorna &quot;Artelibro&quot;,</strong> il Festival del Libro d'Arte 2010. La manifestazione ospita sia gli editori d'arte sia i librai antiquari, alternando l'esposizione di libri moderni e antichi. L'ingresso è gratuito.<br /><br />In concomitanza si svolgono il Congresso Mondiale dei Librai Antiquari (20-23 settembre), la Mostra Internazionale del Libro Antico e, dal 20 al 26 settembre, un programma di incontri, conferenze e mostre. Si segnalano due eventi presso l'Aula Magna di Santa Lucia - via Castiglione 36:....<br /><br /></p> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1464-Artelibro-2010.-Festival-del-libro-dArte.html#extended">Continua a leggere "Artelibro 2010. Festival del libro d'Arte"</a> Tue, 21 Sep 2010 17:19:00 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1464-guid.html 11.346481544.4942191 Gianni Moretti Great expectations http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1445-Gianni-Moretti-Great-expectations.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1445-Gianni-Moretti-Great-expectations.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1445 1 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1445 nospam@example.com (Fiamma) <p> <strong><!-- s9ymdb:1863 --><img src="http://www.guideurope.it/uploads/GianniMoretti.jpg" class="serendipity_image_right" style="width: 267px; height: 324px;" /></strong></p> <p><strong>Gianni Moretti Great expectations</strong> a cura di Martina Cavallarin<br /><br />Great expectations segna la <strong>prima esposizione personale a Bologna di Gianni Moretti </strong>(Perugia, 1978) artista che in questa città ha compiuto i suoi studi accademici per trasferirsi poi a Milano, principale luogo in cui vive e lavora, pur spostando continuamente il suo asse in grandi capitali mondiali.<br /><br />Ed e' da questo <strong>nomadismo intellettuale </strong>che prende il titolo la mostra: great expectations infatti e' un lavoro che si srotola attraverso le differenti aspettative che ciascuno di noi nutre alla vigilia di una partenza, di un evento, di un viaggio. <strong>great expectations</strong> e' l'ipotesi di una vittoria o di una sconfitta, di accadimenti che l'uomo puo' controllare solo in parte essendo innestato in un destino entropico che sempre sfugge al controllo totale. <br /><br />Il titolo della mostra contiene inoltre un altro rimando significativo della <strong>memoria collettiva di ciascuno inaugurando l'11 settembre,</strong> data che ha segnato indelebilmente il passaggio tra <strong>Novecento </strong>e <strong>Duemila</strong>, vera cesoia che fa da spartiacque a politica, economia, impostazione umanistica globalizzata e tribale di tutti i popoli del mondo.<br /></p> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1445-Gianni-Moretti-Great-expectations.html#extended">Continua a leggere "Gianni Moretti Great expectations"</a> Fri, 10 Sep 2010 07:54:00 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1445-guid.html 11.341183844.4972097 Dino Gavina al MAMBO di Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1314-Dino-Gavina-al-MAMBO-di-Bologna.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1314-Dino-Gavina-al-MAMBO-di-Bologna.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1314 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1314 nospam@example.com (Fiamma) <!-- s9ymdb:1615 --><img width="185" height="85" src="http://www.guideurope.it/uploads/dinogavina.jpg" class="serendipity_image_left" /><strong>Il progetto espositivo ripercorrerà l'avventura intellettuale e imprenditoriale di Gavina, </strong>facendo riferimento ad <strong>artisti</strong>, <strong>designer </strong>e <strong>architetti </strong>che con lui hanno condiviso il cammino nel mondo dell'arte e del design. <br /><br />Saranno visibili <strong>opere realizzate a partire dal 1950</strong>, rappresentative di una vicenda creativa interrotta nel 2007 dalla scomparsa del suo protagonista. <br /><br />La mostra si inserisce in un <strong>anno di programmazione del MAMbo che guarda alla contaminazione tra arti visive, cinema, design, musica e arti performative</strong> e ne valorizza il ruolo nel distretto culturale della Manifattura delle Arti, tra i pochi esempi a livello internazionale di area votata alla sperimentazione che riunisce realtà dedicate alla ricerca e all’innovazione culturale come il museo stesso, la Cineteca di Bologna, gli spazi laboratorio dei Dipartimenti Universitari del DMS, la Facoltà di Scienze della Comunicazione e numerose associazioni. <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1314-Dino-Gavina-al-MAMBO-di-Bologna.html#extended">Continua a leggere "Dino Gavina al MAMBO di Bologna"</a> Fri, 28 May 2010 22:26:00 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1314-guid.html 11.346481544.4942191 Bologna: Matej Krén - Scanner http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1257-Bologna-Matej-Kren-Scanner.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1257-Bologna-Matej-Kren-Scanner.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1257 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1257 nospam@example.com (Fiamma) <p><strong>Scanner è l'installazione appositamente ideata per il MAMbo</strong>, la più alta finora realizzata dall'artista, che a partire dagli anni Novanta ha proposto questa tipologia d'intervento in vari Paesi, muovendo dalla volontà di indagare l'impossibilità di una conquista umana che possa considerarsi definitiva o conclusa, proponendo invece un'esperienza individuale <strong>destabilizzante</strong>. <br /><br /><!-- s9ymdb:1552 --> </p> <div align="center"><img width="540" height="382" src="http://www.guideurope.it/uploads/scanner.jpg" class="serendipity_image_center" /><br /></div><br /><strong>La presenza al MAMbo, prima volta per Krén in Italia,</strong> è resa possibile grazie alla collaborazione con il LIC, Literárne informacné centrum di Bratislava (Centro di informazione letteraria), Associazione culturale che fa capo al Ministero della Cultura della Repubblica Slovacca e si pone come ideale coronamento della serie di eventi della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, di cui quest'anno la Slovacchia è ospite d'onore. <br /><br /><strong>Considerato uno dei maggiori artisti slovacchi contemporanei, Matej Krén,</strong> nel corso della sua quasi trentennale carriera, si è particolarmente <strong>concentrato sui mezzi di elaborazione e di trasmissione del sapere</strong>, creando suggestive associazioni fra la loro relatività storica e ideologica e la sperimentazione di varie forme di illusionismo ottico e percettivo. <br /> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1257-Bologna-Matej-Kren-Scanner.html#extended">Continua a leggere "Bologna: Matej Krén - Scanner"</a> Mon, 26 Apr 2010 07:18:00 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1257-guid.html 11.346481544.4942191 Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte. http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1233-Reggio-Emilia-Marc-Chagall-Le-anime-morte..html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1233-Reggio-Emilia-Marc-Chagall-Le-anime-morte..html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1233 1 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1233 nospam@example.com (Fiamma) <strong><!-- s9ymdb:1523 --><!-- s9ymdb:1523 --><img height="428" width="300" src="http://www.guideurope.it/uploads/marc.jpg" class="serendipity_image_left" />Marc Chagall - Le anime morte. 96 incisioni che illustrano il romanzo di Nikolaj Gogol</strong> <br />Al <strong>Castello di Montecchio Emilia</strong> (Reggio Emilia) viene <strong>presentato il ciclo completo delle 96 incisioni </strong>(acqueforti e acquetinte) di Marc Chagall che illustrano il romanzo -<strong>Le anime morte</strong>- di Nikolaj Gogol', <strong>incise dal 1924 al 1925 e stampate presso la calcografia Fort </strong>su ordinazione del famoso editore e commerciante Ambroise Vollard nel 1927. Fanno parte della cosiddetta <strong>Trilogia della grafica di Marc Chagall, </strong>commissionata da Ambroise Vollard negli anni venti-trenta, che comprende inoltre <strong>Le Favole di La Fontaine e La Bibbia. <br /><br /></strong>In queste sorprendenti opere grafiche si possono ritrovare <strong>tutti i temi cari al pittore russo,</strong> che declinerà con straordinaria forza visionaria nei piu' noti quadri a olio e negli acquerelli. <br />Si ritrova la poesia sognante e fiabesca, patetica e ironica dei personaggi mossi dalla caratteristica levitazione; e' sempre presente il ricordo dell'infanzia trascorsa nei miseri villaggi della vecchia Russia, gli stessi villaggi dove si dibattono le povere vite dei personaggi di Gogol. <br /><br />La grafica costituisce un lato meno noto dell'arte di Chagall, ma e' altrettanto fondamentale del suo percorso artistico incentrato, come i dipinti, su una realtà basata piu' sui sentimenti e sul mondo interiore, che sul mondo esterno; ed infatti anche in queste tavole si coglie la freschezza tipica del suo tratto. <br /><br />La mostra si <strong>prefigge di far conoscere uno dei capolavori grafici del Novecento,</strong> senza dubbio la piu' importante opera incisoria di Chagall che traduce, attraverso il disegno, tutta la profondità dell'arte di Gogol e l'universo russo, evidenziando i vizi e le miserie dei protagonisti del romanzo, in un ritratto grottesco di un'umanità senza moralismi con i segni incantati, propri anche della sua arte pittorica. <br /> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1233-Reggio-Emilia-Marc-Chagall-Le-anime-morte..html#extended">Continua a leggere "Reggio Emilia: Marc Chagall - Le anime morte. "</a> Fri, 09 Apr 2010 11:01:00 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1233-guid.html 10.445267244.700689 Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque. http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1228-Bologna-Donne-nellarte-Le-vrai-et-le-faux-chic-nella-Belle-poque..html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1228-Bologna-Donne-nellarte-Le-vrai-et-le-faux-chic-nella-Belle-poque..html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1228 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1228 nospam@example.com (Fiamma) <!-- s9ymdb:1517 --><!-- s9ymdb:1518 --><img width="200" height="438" src="http://www.guideurope.it/uploads/Donnenellarte1.jpg" class="serendipity_image_left" />Mostra a cura di Valeria Roncuzzi e Sandra Saccone <strong>presso la Biblioteca dell’Archiginnasio</strong>, Quadriloggiato superiore, fino al 10 aprile 2010 <br /><br />Un <strong>fil rouge ricollega</strong> idealmente il soggetto dell’esposizione a quello della mostra già realizzata in Archiginnasio nel marzo 2008: «<strong>Donne nell'arte: Robes et femmes nella Belle Époque.</strong> <strong>Mostra di opere grafiche dalle raccolte dell'Archiginnasio</strong>». <br /><br />La nuova mostra punta maggiormente l’attenzione sull’evoluzione epocale dell’immagine della <strong>donna</strong>, quale viene delineandosi fra il secondo Impero e la prima Guerra Mondiale, e appare documentata nelle <strong>illustrazioni </strong>proposte sia dalle riviste specializzate per un pubblico femminile da quelle di carattere più generale, di informazione, letterarie, artistiche, satiriche ..., che nascono e si diffondono proprio in quel periodo. <br /><br />Non è un caso, infatti, che la moltiplicazione delle testate sia uno dei fenomeni più tipici dell’età delle rivoluzioni. <br /><br />A sostenere lo <strong>sviluppo della stampa periodica</strong> è, da un lato, la crescita del livello di istruzione che favorisce la corrispondente crescita del numero dei lettori e delle lettrici, dall’altro alcune innovazioni tecniche che riducono i costi editoriali: il passaggio alla fabbricazione meccanica della carta, la stereotipia, la rotativa a vapore, la <strong>litografia </strong>e, <strong>alla fine del secolo XIX, la stampa delle immagini fotografiche</strong>. <br /><br />Dai figurini di <strong>moda</strong>, rigorosamente parigina, ai periodici italiani, inizialmente di imitazione francese, dedicati alla donna sotto i due aspetti – conflittuali – della tradizionale dimensione domestica e della nuova vita sociale, è un fiorire di rappresentazioni solo apparentemente frivole e oleografiche, ma spesso ironiche e qualche volta sarcastiche, opera, fra l’altro, di artisti e illustratori di vaglia: accanto ai ricordati Dudovich e Kirchner, troviamo Baruffi (Barfredo), Augusto Majani (Nasìca), Eugenio Colmo (Golia), Duilio Cambellotti, Luigi Bompard, Aleandro Terzi ...&#160; <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1228-Bologna-Donne-nellarte-Le-vrai-et-le-faux-chic-nella-Belle-poque..html#extended">Continua a leggere "Bologna: Donne nell’arte: Le vrai et le faux chic nella Belle Époque. "</a> Wed, 07 Apr 2010 19:53:01 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1228-guid.html 11.342985544.4918318 Bologna: Mostra "Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889" http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1219-Bologna-Mostra-Bahlsen,-il-gusto-dellArte-dal-1889.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1219-Bologna-Mostra-Bahlsen,-il-gusto-dellArte-dal-1889.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1219 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1219 nospam@example.com (Fiamma) <!-- s9ymdb:1507 --><img width="270" height="382" class="serendipity_image_left" src="http://www.guideurope.it/uploads/BahlsenilgustodellArtedal1889.jpg" /><br /><strong>Nella splendida cornice di Palazzo Pepoli Campogrande</strong> verrà allestita ed esposta una <strong>selezione di opere eseguite dal 1900 al 1930 su commissione dell'industriale e mecenate Hermann Bahlsen (1859 - 1919) .</strong> <br /><br /><br />Imprenditore conosciuto a livello mondiale <strong>Bahlsen </strong>fu un sensibile amante dell'arte e pioniere <strong>nell'accoppiare arte e pubblicità </strong>, talento imprenditoriale e gusto estetico. <br /><br /><br /><strong>La mostra offre una panoramica di manifesti ,</strong> oggetti in ceramica e <strong>dipinti </strong>commissionati ad alcuni artisti dello <strong>Jugendstil </strong>per rappresentare nel mondo <strong>l'immagine dei biscotti più famosi d'Europa.</strong> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1219-Bologna-Mostra-Bahlsen,-il-gusto-dellArte-dal-1889.html#extended">Continua a leggere "Bologna: Mostra &quot;Bahlsen, il gusto dell'Arte dal 1889&quot;"</a> Wed, 31 Mar 2010 11:39:00 +0200 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1219-guid.html 11.346481544.4942191 Bologna: Paul Warner “Don’t Ask” http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1136-Bologna-Paul-Warner-Dont-Ask.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1136-Bologna-Paul-Warner-Dont-Ask.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1136 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1136 nospam@example.com (Fiamma) <!-- s9ymdb:1416 --><img width="222" height="289" class="serendipity_image_left" src="http://www.guideurope.it/uploads/PaulWarnerDontAsk.jpg" />Il 29 gennaio 2010, in occasione di <strong>ARTEFIERA </strong>e per il circuito OFF, la Galleria <strong>ART TO DESIGN </strong>è atata inaugurata la personale di <strong>PAUL WARNER “Don’t Ask”</strong>.<br /><br /> Questa mostra rappresenta la prima <strong>uscita ufficiale di Warner come artista </strong>ma non come debuttante, considerate le sue numerosissime <strong>collaborazioni come designer-ricamatore per stilisti di grido:</strong> da Marras a Versace, da <strong>Blumarine a Gaultier,</strong> sono molte le aziende del settore moda lusso che si avvalgono delle capacità portentose di Warner nell’arte del ricamo e della decorazione. <br /><br />Parafrasando Adolf Loos, Warner pensa all’ornamento non come a un “delitto” ma a un “diletto” imprescindibile dell’estetica contemporanea. <br /><br />L’artista parte da immagini riconoscibili, integre e compatte, spesso prelevate da un contesto di piattezza assoluta, talvolta dall’album di famiglia o da un catalogo di <strong>fotografie </strong>preconfezionate, su cui però sparge il reagente di una decorazione “<strong>pixelliforme</strong>” contagiosa e irrefrenabile. <br /> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1136-Bologna-Paul-Warner-Dont-Ask.html#extended">Continua a leggere "Bologna: Paul Warner “Don’t Ask”"</a> Sat, 06 Feb 2010 06:31:00 +0100 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1136-guid.html 11.337693544.4942706 Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1120-Ferrara-il-Giorno-della-Memoria-LOlocausto-di-Alfonso-Rega.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1120-Ferrara-il-Giorno-della-Memoria-LOlocausto-di-Alfonso-Rega.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1120 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1120 nospam@example.com (Fiamma) Dal 2000, il <strong>27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz,</strong> si celebra in Italia il <strong>Giorno della Memoria,</strong> al fine di <strong>ricordare la Shoah </strong>(lo sterminio del popolo ebraico), ma anche le leggi razziali, le persecuzioni, le deportazioni, la prigionia, la morte, nonché coloro che si sono opposti ai progetti di sterminio, ed <strong>a rischio della propria vita hanno salvato altre vite </strong>e protetto i perseguitati. <br /><br /><!-- s9ymdb:1398 --> <div align="center"><img height="405" width="540" class="serendipity_image_center" src="http://www.guideurope.it/uploads/LOlocaustodiAlfonsoRega.jpg" /><br /></div><br />In questa occasione <strong>l’Associazione Culturale Bal’danza</strong>, in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Emilia-Romagna, la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, il Teatro Comunale e il Conservatorio di Musica “G. Frescobaldi” di Ferrara, <strong>organizza alle ore 21 del 27 gennaio il concerto L'OLOCAUSTO</strong>, eseguito dall’ Orchestra del Conservatorio Frescobaldi e dal Coro Polifonico di S.Spirito <br /> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1120-Ferrara-il-Giorno-della-Memoria-LOlocausto-di-Alfonso-Rega.html#extended">Continua a leggere "Ferrara: il Giorno della Memoria - L'Olocausto di Alfonso Rega"</a> Mon, 25 Jan 2010 11:46:00 +0100 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1120-guid.html 11.620439644.8378942 Capodanno 2010 tra Bologna e Firenze ci sono i Negrita, Lucio Dalla e gli Stadio! http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1086-Capodanno-2010-tra-Bologna-e-Firenze-ci-sono-i-Negrita,-Lucio-Dalla-e-gli-Stadio!.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1086-Capodanno-2010-tra-Bologna-e-Firenze-ci-sono-i-Negrita,-Lucio-Dalla-e-gli-Stadio!.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1086 1 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1086 nospam@example.com (Fiamma) Il <strong>capodanno 2010 accorcia le distanze tra Bologna e Firenze!</strong> <br /><strong>Piazza Maggiore</strong> nel capoluogo emiliano e <strong>Piazza Stazione</strong> a Firenze ospiteranno <strong>grandi nomi della scena musicale italiana </strong>ed <strong>internazionale </strong>che durante la lunga notte <strong>si scambieranno il palco in 37</strong> minuti netti grazie alla linea ferroviaria Alta Velocità. <br /><br /><!-- s9ymdb:1360 --> <div align="center"><img width="540" height="386" src="http://www.guideurope.it/uploads/capodannobolognafirenze.jpg" style="border: 0px none; padding-left: 5px; padding-right: 5px;" class="serendipity_image_center" /></div><br />La serata in <strong>Piazza Maggiore inizia alle 20 con la trasmissione in diretta del Concerto di Fine Anno dei Filarmonici</strong> del Teatro Comunale di Bologna e prosegue in compagnia dei Negrita, Stadio e Lucio Dalla. <br /><br />Il tutto intervallato da vari collegamenti con Firenze. Il <strong>treno </strong>speciale realizzato in collaborazione con Ferrovie dello Stato, fa la <strong>spola tra i due capoluoghi e trasporta, oltre agli artisti, anche il pubblico.</strong> <br /><br /><strong>A bordo è prevista l'esibizione di bande musicali. </strong><br /><br />Sul <strong>treno speciale Bologna Firenze a/r </strong>potrà salire solo chi è in possesso del biglietto ritirato all'Emporio della Cultura di Piazza Maggiore. <br /><br />I titoli di viaggio per il treno Frecciarossa Bologna - Firenze sono già esauriti. <br />La <strong>doppia festa di Capodanno,</strong> fortemente voluta dai Comuni di Bologna e Firenze, non si esaurisce nelle due piazze principali, ma coinvolge entrambi i centri storici con eventi diffusi. <br /><br />A Bologna eventi nelle piazze Santo Stefano, San Francesco, Verdi, Galvani, Porta Ravegnana e la scalinata del Pincio. <br />Tra le iniziative anche appuntamenti dedicati ai più piccoli con Il <strong><a href="http://www.100bimbi.it/index.php?/archives/296-A-Bologna-e-Napoli-il-capodanno-dei-bambini.html#extended">Capodanno dei bambini </a></strong>e la rassegna &quot;<strong>A piedi nudi tra le stelle&quot;.</strong> <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1086-Capodanno-2010-tra-Bologna-e-Firenze-ci-sono-i-Negrita,-Lucio-Dalla-e-gli-Stadio!.html#extended">Continua a leggere "Capodanno 2010 tra Bologna e Firenze ci sono i Negrita, Lucio Dalla e gli Stadio!"</a> Wed, 30 Dec 2009 06:54:00 +0100 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1086-guid.html 11.346481544.4942191 Bologna: Guglielmo Marconi Premio Nobel 1909-2009 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1044-Bologna-Guglielmo-Marconi-Premio-Nobel-1909-2009.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1044-Bologna-Guglielmo-Marconi-Premio-Nobel-1909-2009.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1044 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1044 nospam@example.com (Fiamma) <strong>Il 10 dicembre 1909 Guglielmo Marconi ricevette a Stoccolma il Premio Nobel per la Fisica.</strong> <strong>Il 10 dicembre 2009</strong> - esattamente <strong>cento anni dopo</strong> - s'inaugura a <strong>Palazzo d'Accursio, in Piazza Maggiore a Bologna, la mostra «Guglielmo Marconi Premio Nobel 1909-2009»</strong>, che ricorda l'inventore bolognese e la formidabile impresa che lo portò a meritare quel premio. <br /><br /><!-- s9ymdb:1310 --> <div align="center"><img width="467" height="342" src="http://www.guideurope.it/uploads/GuglielmoMarconiPremioNobel1909-2009.jpg" style="border: 0px none; padding-left: 5px; padding-right: 5px;" class="serendipity_image_center" /></div><br /><strong>Sede principale </strong>dell'allestimento sarà Sala d'Ercole in <strong>Palazzo d'Accursio,</strong> con isole espositive collaterali in Salaborsa e nel cortile dello stesso Palazzo d'Accursio. <br /><strong>Sedi periferiche </strong>saranno il Museo del Patrimonio Industriale (via della Beverara 123, Bologna), il Museo Marconi di Villa Griffone, a Pontecchio Marconi (BO) e il Museo Pelagalli Mille Voci Mille Suoni (via Col di Lana 7/N, Bologna). <br /><br />La mostra si avvale del contributo scientifico del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci di Milano. <strong>Obiettivo </strong>della mostra «Guglielmo Marconi Premio Nobel 1909-2009» è <strong>restituire alla figura dell'inventore quella &quot;nobiltà&quot;</strong> che proprio il Premio Nobel - vinto a soli 35 anni - gli attribuì nel 1909. <br /><br />Tanto ammirato e osannato in vita quanto dimenticato o comunque trascurato nella seconda parte del Novecento, Marconi - ritornato alla pubblica attenzione a partire dal 1995 (centenario dei primi esperimenti di radiotelegrafia) - sta infatti risalendo i gradini della <strong>notorietà con la sola forza della sua invenzione: il wireless,</strong> vale a dire la modalità tecnica che maggiormente connota, in tutto il mondo, l'inizio del Terzo Millennio. <br /><br /><strong>La mostra esplora le condizioni e le premesse che consentirono a Marconi </strong>il balzo improvviso della sua impresa, gli <strong>sviluppi tecnologici e industriali</strong> da lui stesso portati avanti, il trionfo del suo sistema di telegrafia senza fili e la complessa vicenda che indusse l'Accademia di Svezia a conferirgli il Nobel per la Fisica. <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1044-Bologna-Guglielmo-Marconi-Premio-Nobel-1909-2009.html#extended">Continua a leggere "Bologna: Guglielmo Marconi Premio Nobel 1909-2009"</a> Thu, 03 Dec 2009 15:11:10 +0100 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1044-guid.html 11.342393744.4938339 Bologna: Dario Ballantini - Identita' Artefatte http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1028-Bologna-Dario-Ballantini-Identita-Artefatte.html Bologna http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1028-Bologna-Dario-Ballantini-Identita-Artefatte.html#comments http://www.guideurope.it/wfwcomment.php?cid=1028 0 http://www.guideurope.it/rss.php?version=2.0&type=comments&cid=1028 nospam@example.com (Fiamma) <strong><!-- s9ymdb:1289 --><img width="180" height="513" src="http://www.guideurope.it/uploads/DarioBallantini.jpg" style="border: 0px none; float: left; padding-left: 5px; padding-right: 5px;" class="serendipity_image_left" />Dario Ballantini - Identita' Artefatte </strong>Giovedi' 26 novembre alle 21.00 <strong>Vernissage per la Mostra Personale dell'Artista Dario Ballantini</strong> presso la <strong><a href="http://www.galleriadarte18.it/">Galleria d'Arte 18,</a></strong> uno degli <strong>spazi piu' originali e d'avanguardia dell'Arte a Bologna.<br /><br /> </strong>Presenta la Mostra il critico d'Arte Prof. Franchino Falsetti. <em><br /><br />&quot;Dario Ballantini nella sua<strong> intelligente ricerca artistica </strong>ci ripropone scelte-rottura del primo novecento, poiche' ci evidenzia una correlazione tra l'uomo che ha vissuto tra guerre mondiali ed eccidi di vaste proporzioni, con l'attuale devastante e disumana guerra dei mondi economici e consumistici che <strong>trasformano l'uomo moderno</strong> in -vittima vivente- in ogni parte del nostro pianeta&quot;. <br />(dal testo critico del Prof. Franchino Falsetti) <br /><br />&quot;Il Dario Ballantini artista completo usa il suo primo mezzo espressivo, la <strong>pittura</strong>, per <strong>raccontarsi </strong>e per raccontarci, per <strong>svelare a se stesso</strong> e a tutti noi la parte piu' nascosta della verità che egli riesce a estorcere al proprio inconscio durante le frenetiche incursioni notturne del pennello allorche' il buio che avvolge le cose e penetra nelle viscere della città, nonostante le illusorie illuminazioni della sua superficie, offre spazi al silenzio interiore piu' grande dello strepito dei nottambuli</em>&quot;. <br />(dal testo critico di Luciano Caprile) <br /><br />&quot;<em>Ballantini e' un Giano <strong>bifronte</strong>, ma al quadrato, poiche' la sua stessa identità e' divisa in due: quella che vive sul palcoscenico, il personaggio '<strong>pubblico</strong>', e colui che prospera nello studio d'artista, il personaggio 'privato'.</em><br /><em>Incarnazione di un <strong>dualismo </strong>senza frontiere che si nutre, forse, di una mancanza originaria&quot;. </em><br />(dal testo critico di Nicola Davide Angerame) <br /><a href="http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1028-Bologna-Dario-Ballantini-Identita-Artefatte.html#extended">Continua a leggere "Bologna: Dario Ballantini - Identita' Artefatte"</a> Wed, 25 Nov 2009 08:09:00 +0100 http://www.guideurope.it/index.php?/archives/1028-guid.html 11.335332444.4963574