Travel Guide Blog - News dall'Europa

Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini

Scritto da Daniela Saccà • Mercoledì, 11 maggio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Lombardia

In collaborazione con scuolafotografia e Franciacorta Foto Workshop un workshop dedicato alla macrofotografia naturalistica.
All'interno di una location unica oltre 1500 varietà di rose che nel mese di Maggio esplodono in milioni di colori. Un giardino botanico a disposizione di tutti i partecipanti per apprendere le tecniche e i segreti della macrofotografia supportati dal fotografo Giorgio Baruffi, Fotografo Professionista Nikon (www.npsitalia.it).
Verranno affrontati i fondamenti della macrofotografia, come conoscere e saper sfruttare le caratteristiche dei propri obiettivi, apprendere le migliori tecniche di composizione, l'utilizzo del cavalletto e della corretta esposizione.
A conclusione del workshop visione e commento delle fotografie realizzate e sessione di editing (fotoritocco) ad opera dell'istruttore.
Data: Domenica 22 Maggio
Istruttore: Giorgio Baruffi
Info e iscrizioni a questa pagina: www.castelloquistini.com/eventi/workshop-macrofotografia/.


>>Continua a leggere "Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini"

743 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini Technorati Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini Google Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini Bookmark Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini  at del.icio.us Digg Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini Bookmark Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini  at YahooMyWeb Bookmark Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini  at reddit.com Bookmark Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini  at NewsVine Bookmark Workshop di Macrofotografia tra le rose di Castello Quistini  with wists Bookmark using any bookmark manager!

“Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia

Scritto da Daniela Saccà • Giovedì, 21 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Lombardia
Domenica 15 Maggio a Brescia un evento organizzato da Franciacorta Foto Workshop con il fotografo Matteo Zanga e 3 atleti di ParkourWave.

Matteo Zanga sarà il docente per un esaltante workshop di fotografia sportiva organizzato da Franciacorta Foto Workshop in collaborazione con Parkour Wave, gruppo di atleti professionisti che da diversi anni si dedica a questo nuovo sport cercando di diffonderne la filosofia e la tecnica.


>>Continua a leggere "“Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia"

1851 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia Technorati “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia Google “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia Bookmark “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia  at del.icio.us Digg “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia Bookmark “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia  at YahooMyWeb Bookmark “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia  at reddit.com Bookmark “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia  at NewsVine Bookmark “Workshop Foto Parkour”, gli acrobati dell’asfalto arrivano a Brescia  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Birdwatching e fotografia

Scritto da Daniela Saccà • Martedì, 5 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Finlandia

In Finlandia, potete osservare numerose specie di uccelli che sono molte rare in altre zone d'Europa. La varietà di uccelli presente in Finlandia è molto ricca: uccelli marini lungo la costa, gru e cigni selvatici nei laghi e nelle zone paludose, galli cedroni e numerose specie di picchi nelle foreste settentrionali, falchi e aquile in Lapponia, e specie tipiche della tundra come il piviere tortolino, la pernice bianca e il girifalco possono essere avvistate sulle colline spoglie della Lapponia, nella parte più settentrionale della Finlandia.


>>Continua a leggere "Birdwatching e fotografia"

2224 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Birdwatching e fotografia Technorati Birdwatching e fotografia Google Birdwatching e fotografia Bookmark Birdwatching e fotografia  at del.icio.us Digg Birdwatching e fotografia Bookmark Birdwatching e fotografia  at YahooMyWeb Bookmark Birdwatching e fotografia  at reddit.com Bookmark Birdwatching e fotografia  at NewsVine Bookmark Birdwatching e fotografia  with wists Bookmark using any bookmark manager!

"I sogni son desideri"...a Bussoleno!

Scritto da Daniela Saccà • Martedì, 1 marzo 2011 • Commenti 0 • Categoria: Torino

I sogni son Desideri” è l'evento Sposi per la Valle di Susa che il Comune di Bussoleno, in collaborazione con AZeta Services, organizzerà il 2-3 Aprile 2011.

I sogni son desideri...di felicità...come non pensare a questa dolce canzone del cartone animato Cenerentola?


>>Continua a leggere ""I sogni son desideri"...a Bussoleno!"

1028 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon "I sogni son desideri"...a Bussoleno! Technorati "I sogni son desideri"...a Bussoleno! Google "I sogni son desideri"...a Bussoleno! Bookmark "I sogni son desideri"...a Bussoleno!  at del.icio.us Digg "I sogni son desideri"...a Bussoleno! Bookmark "I sogni son desideri"...a Bussoleno!  at YahooMyWeb Bookmark "I sogni son desideri"...a Bussoleno!  at reddit.com Bookmark "I sogni son desideri"...a Bussoleno!  at NewsVine Bookmark "I sogni son desideri"...a Bussoleno!  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Le gallerie fotografiche di Londra

Scritto da Daniela Saccà • Lunedì, 28 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Londra

Com'era realmente Frida Kahlo? Chi è l'artista fotografico vincitore di quest'anno? Una visita ad una delle tante gallerie fotografiche londinesi vi aiuterà sicuramente a mettere a fuoco la situazione…

Cari lettori e amanti della fotografia "immergetevi" nell'atmosfera fotografica londinese!


>>Continua a leggere "Le gallerie fotografiche di Londra"

954 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Le gallerie fotografiche di Londra Technorati Le gallerie fotografiche di Londra Google Le gallerie fotografiche di Londra Bookmark Le gallerie fotografiche di Londra  at del.icio.us Digg Le gallerie fotografiche di Londra Bookmark Le gallerie fotografiche di Londra  at YahooMyWeb Bookmark Le gallerie fotografiche di Londra  at reddit.com Bookmark Le gallerie fotografiche di Londra  at NewsVine Bookmark Le gallerie fotografiche di Londra  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Photoshow 2011

Scritto da Daniela Saccà • Martedì, 22 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Milano

Il grande Show della fotografia dà appuntamento a Milano dal 25 al 28 marzo 2011 accompagnato dal circuito di mostre di Photofestival che porterà per un mese la fotografia in tutta la città.

La fotografia in tutte le sue forme sarà ancora una volta protagonista dell'edizione milanese di Photoshow, la rassegna delle maggiori novità del mercato internazionale di photo and digital imaging.(25-28 Marzo 2011, Fiera Milano City – Pad.3)

Una Fiera divenuta punto di riferimento per il settore dell’Imaging non solo in Italia ma anche all’estero, con un trend in continua crescita sia in termini di espositori che di visitatori.


>>Continua a leggere "Photoshow 2011"

842 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Photoshow 2011 Technorati Photoshow 2011 Google Photoshow 2011 Bookmark Photoshow 2011  at del.icio.us Digg Photoshow 2011 Bookmark Photoshow 2011  at YahooMyWeb Bookmark Photoshow 2011  at reddit.com Bookmark Photoshow 2011  at NewsVine Bookmark Photoshow 2011  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno!

Scritto da Daniela Saccà • Lunedì, 3 gennaio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Repubblica Ceca

Oggi ci troviamo nel centro della città di Český Krumlov dove potrete visitare il palazzo pittoresco della Secessione e vedere l’esposizione che entusiasmerà non solo gli appassionati di fotografia!
Durante la visita di un'ora, potrete conoscere molto sull'epoca in cui nasceva la fotografia e sul destino della famiglia del fotografo Josef Seidel che fece costruire questo Atelier fotografico

Il palazzo dell’anno 1905 è un bene culturale unico nel suo genere ed eccezionale non solo per la conservazione della sua struttura bensì soprattutto per il volume dell’arredamento conservato e delle collezioni fotografiche presentate in questi spazi.


>>Continua a leggere "Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno!"

720 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno! Technorati Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno! Google Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno! Bookmark Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno!  at del.icio.us Digg Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno! Bookmark Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno!  at YahooMyWeb Bookmark Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno!  at reddit.com Bookmark Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno!  at NewsVine Bookmark Atelier fotografico Seidel aperto anche in inverno!  with wists Bookmark using any bookmark manager!

O Vero! Napoli nel mirino

Scritto da Fiamma • Venerdì, 10 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Napoli

Mostra fotografica. Il viaggio di questa mostra tra i vicoli antichi e le periferie postmoderne, tra soggettivita' e figure paradigmatiche, sempre eccessive (gli ultras, i femminielli, le statue, le montagne d'immondizia, gli attori, i registi, gli sposi, i fantasmi, gli esclusi, i morti ammazzati) e' un percorso circolare, che riconduce lo sguardo al punto d'incrocio sempre un po' folle tra realta' e verita'.

La verità di Napoli è destinata per ragioni addirittura antropologiche ad apparire come qualcosa di straordinario, nel bene e nel male.
E la fotografia sembra in grado di registrare meglio e più di altri linguaggi creativi ciò che tutti i visitatori sanno per esperienza, e cioè che in questa città accade molto spesso il miracolo di incontrare una realtà che, se arriva alla verità, è sempre per eccesso.
Sarebbe da chiedersi, infatti, se non sia proprio nel conflitto irrisolto tra ciò che appare reale e ciò che si dice vero il senso ultimo della città.

Il viaggio di questa mostra tra i vicoli antichi e le periferie postmoderne, tra soggettività e figure paradigmatiche, sempre eccessive (gli ultras, i "femminielli", le statue, le montagne d'immondizia, gli attori, i registi, gli sposi, i fantasmi, gli esclusi, i morti ammazzati) è un percorso circolare, che riconduce lo sguardo al punto d'incrocio sempre un po' folle tra realtà e verità.
Quando la fotografia ci dice "ciò è stato" a Napoli, nasce il dubbio che non sia "esattamente questo" quello che vediamo, benché sia del tutto evidente.

Il titolo 'O VERO!' è l'espressione dialettale di questa incertezza, il modo più originario di segnalare lo stupore per una realtà effettiva che si mostra apparendo incredibile, mentre l'immagine dello schieramento di polizia in difficoltà davanti ai fuochi d'artificio – simbolo della mostra - è la prova di come la finzione possa determinare un effetto evidentemente reale.


>>Continua a leggere "O Vero! Napoli nel mirino"

643 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon O Vero! Napoli nel mirino Technorati O Vero! Napoli nel mirino Google O Vero! Napoli nel mirino Bookmark O Vero! Napoli nel mirino  at del.icio.us Digg O Vero! Napoli nel mirino Bookmark O Vero! Napoli nel mirino  at YahooMyWeb Bookmark O Vero! Napoli nel mirino  at reddit.com Bookmark O Vero! Napoli nel mirino  at NewsVine Bookmark O Vero! Napoli nel mirino  with wists Bookmark using any bookmark manager!

«Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française

Scritto da Fiamma • Giovedì, 11 novembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Parigi

«Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française



Il 6 ottobre si è aperta a Parigi, presso la Cinémathèque française, una mostra decisamente insolita: «Brune Blonde. Une exposition arts et cinéma» a cura di Alain Bergala.

I protagonisti della mostra saranno: estratti di film, materiale d’archivio, fotografie, quadri e cortometraggi inediti realizzati da grandi registi per proporre, come vuole il tema della mostra, la capigliatura delle dive nella sua rappresentazione cinematografica.



>>Continua a leggere "«Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française"

1663 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française Technorati «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française Google «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française Bookmark «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française  at del.icio.us Digg «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française Bookmark «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française  at YahooMyWeb Bookmark «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française  at reddit.com Bookmark «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française  at NewsVine Bookmark «Brune Blonde» a Parigi, alla Cinémathèque Française  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places

Scritto da Fiamma • Lunedì, 8 novembre 2010 • Commenti 4 • Categoria: Venezia

In quaranta grandi immagini di Luca Campigotto (Venezia, 1962), un viaggio nella natura come percorso iniziatico e necessità del fare fotografico, tra riferimenti storici e suggestioni cinematografiche.

Campigotto - Rio Grande, Patagonia, Argentina Rio Grande, Patagonia, Argentina 2000

Grandi scenari fissati nell’intensità delle loro luci, formano – tra rappresentazione degli spazi e trasformazioni della memoria – una ballata dello sguardo. Intrise di storia e di attesa, le fotografie di questo lavoro evocano l’anima dei luoghi, come fossero documenti imprescindibili di un mondo destinato a scomparire.

Le immagini in mostra sono un’ampia selezione del volume My Wild Places (Hatje Cantz, Ostfildern, 2010) che raccoglie 67 fotografie – a colori e in bianconero – scattate dall’autore in varie parti del mondo nell’arco di una ventina d’anni.

Campigotto ƒpPerito Moreno Glacier, Argentina Ghiacciaio Perito Moreno, Argentina 2000

 


>>Continua a leggere "Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places"

2370 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places Technorati Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places Google Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places Bookmark Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places  at del.icio.us Digg Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places Bookmark Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places  at YahooMyWeb Bookmark Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places  at reddit.com Bookmark Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places  at NewsVine Bookmark Venezia: LUCA CAMPIGOTTO My Wild Places  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia

Scritto da Fiamma • Giovedì, 28 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Milano

Pepi Merisio - Ieri in Lombardia a cura di Giovanni Gazzaneo

Fino al 13 novembre 2010, il grattacielo Pirelli di Milano, sede della Regione Lombardia, ospita un'antologica dedicata al lavoro del fotografo Pepi Merisio (Caravaggio, 1931), nella mostra dal titolo Ieri in Lombardia.
Curata da Giovanni Gazzaneo, l'esposizione promossa dalla Regione Lombardia in collaborazione con la Fondazione Crocevia, presenterà 150 immagini, molte delle quali inedite, scattate negli anni Sessanta da uno dei cantori della terra lombarda.

Le fotografie getteranno uno sguardo sulla Regione che, dal boom economico susseguente alla guerra, si dirigeva verso la modernità. Sono immagini che raccontano, senza nostalgici rimpianti ne' idealismi, la memoria di una terra ricca di storia e di tradizioni, e che sono capaci di riflettere sul senso del lavoro dei lombardi cosi' come sulla dimensione umana e religiosa di una civiltà, di carattere prettamente rurale e artigiano, ormai scomparsa.
E non e' un caso che i lavori di Merisio saranno accolti dal Grattacielo Pirelli, l'edificio simbolo di un cambiamento epocale di Milano e dell'Italia intera e che, logisticamente, si trova a poca distanza dalle nuovi trasformazioni della metropoli, la cui portata si annuncia altrettanto storica.

In quasi cinquant'anni di attività, l'obiettivo di Pepi Merisio ha catturato volti, paesaggi, contesti. Questa mostra costituisce una summa del suo lavoro e del suo amore per la Lombardia.
Il percorso espositivo, organizzato per tipologia e per tematica, costruirà un sistema di racconti intrecciati tra loro, in cui paesaggio e uomo sono parti inscindibili di un'unica grande storia. Nella sezione La roccia, l'acqua, la terra, si racconterà il grande paesaggio lombardo, con le sue cime, i suoi ghiacciai, i suoi fiumi, cosi' come la vita di montagna e quella del lavoro nei campi. Ne Il paese, la vita, il lavoro si ricostruirà il modo di vivere dei paesi lombardi con tutte le sue tradizioni, dall'infanzia al matrimonio e con tutti i suoi rituali profani legati alla casa e all'osteria, con gli antichi mestieri, la filanda, la miniera, il maglio, la ferriera, e il passaggio dalla vecchia centrale elettrica alla fabbrica.

Quindi l'occhio di Merisio approfondirà la grande tradizione religiosa della Lombardia attraverso le immagini che racconteranno la fede dei semplici, le processioni, i Santuari e la celebrazione dei riti funebri.
Il viaggio si concluderà con le foto che ritraggono le città, sia i capoluoghi, come i centri minori, cosi' ricchi di vitalità. Come scrive Giovanni Gazzaneo in catalogo, “Un canto all'umanità e' l'opera di Pepi Merisio. Un canto all'umanità dei semplici, dei senza storia, di chi mai troverà spazio nelle cronache e tanto meno sui libri. Un canto all'umanità fatto di immagini che colgono l'amore, il lavoro, l'amicizia, la preghiera, il gioco, l'attesa, il coraggio, il sacrificio, la gioia… Piu' semplicemente la terra e il cielo, la vita e la morte. Da quasi sessant'anni la sua fotografia narra la realtà, meglio la sua essenza: in un tempo senza tempo, mostra cio' che e' oltre l'apparenza e dà senso al nostro esistere quotidiano”.


>>Continua a leggere "Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia"

2102 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia Technorati Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia Google Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia Bookmark Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia  at del.icio.us Digg Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia Bookmark Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia  at YahooMyWeb Bookmark Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia  at reddit.com Bookmark Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia  at NewsVine Bookmark Milano: Pepi Merisio - Ieri in Lombardia  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione

Scritto da Fiamma • Venerdì, 15 ottobre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Roma

La mostra riunisce un'inedita selezione di fotografie sulla Rivoluzione messicana che, attraverso undici nuclei tematici, racconta la storia dei cruciali accadimenti politici e dei leggendari movimenti armati avvicendatisi nel paese dal 1910 al 1920.
179 immagini in bianco e nero di straordinario impatto visivo, provenienti da numerosi fondi archivistici della Fototeca Nazionale dell'INAH (Instituto Nacional de Antropología e Historia di Città del Messico), raccontano i dieci anni della Rivoluzione messicana secondo due differenti livelli di lettura, sia come testimonianza storica dei fatti accaduti, sia come esempi di interpretazione "estetica", prodotto dello sguardo  individuale rivolto dai singoli fotografi a una congiuntura storico-politica vissuta da ciascuno in modo diretto e partecipato.

La Rivoluzione messicana è stata la prima grande rivolta sociale del mondo moderno e nacque come movimento politico teso all'instaurazione di una vera democrazia  che prevedesse la partecipazione dei contadini nella spartizione e nello sfruttamento delle terre.  La vertiginosa modernizzazione del paese prodotta dalla dittatura di Porfirio Diaz (1876-1911), precedente la rivoluzione, si era infatti fondata sulla continua espansione delle grandi proprietà terriere ed aveva obbligato centinaia di migliaia di contadini a convertirsi in peones, salariati senza alcun potere, o a emigrare nelle città alla ricerca di miseri impieghi. Le profonde differenze di classe che si andarono sempre più accentuando, così come l'impossibilità da parte del ceto contadino di ottenere dal governo qualsiasi forma di compensazione politica, generarono lo scatenarsi di una guerra cruenta che si concluse soltanto nel 1920.

La mostra prende in esame tutte le fasi di questo lungo conflitto, mettendo a fuoco di volta in volta le diverse esperienze di vita sottese dalle tragiche vicende della storia rivoluzionaria. Costruita sulla base di un criterio cronologico, la rassegna restituisce l'immagine romanzesca dei grandi caudillos, ma soprattutto riscatta la rappresentazione del quotidiano e i processi sociali innescati dalla Rivoluzione. Sono in ogni caso attentamente messe a fuoco, tra le altre, le figure di Francisco Madero, che capeggiò la rivolta con cui tutto il movimento ebbe inizio; Emiliano Zapata, al contempo il leader più radicale e quello più conservatore della lotta armata, idealmente proiettato verso il mondo contadino eppure impegnato nel difficile processo di modernizzazione del paese; Pascual Orozco, al capo di un movimento che intendeva sfuggire al controllo federale e centralista della rivoluzione; Pancho Villa, che con Zapata rappresentò la figura di massimo riferimento per i ceti più umili della popolazione coinvolti nella Rivoluzione.

Mettendo a nudo espressioni, attitudini, costumi e modi di essere di uomini e donne immortalati nel corso di quei dieci anni fatidici, la mostra permette di percepire le svariate forme in cui migliaia di individui anonimi affrontarono un'esperienza politica tanto estrema, sotto i bombardamenti, privati di acqua, cibo o carbone. Parallelamente, sono documentate le accese manifestazioni di protesta che carestie, fame e disoccupazione generarono con crescente frequenza nel paese, così come i tragici fatti di violenza e sangue (interventi militari, catture, esecuzioni) accaduti nelle città come nelle campagne a margine degli scontri politici e sociali.


>>Continua a leggere "Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione"

1253 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione Technorati Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione Google Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione Bookmark Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione  at del.icio.us Digg Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione Bookmark Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione  at YahooMyWeb Bookmark Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione  at reddit.com Bookmark Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione  at NewsVine Bookmark Roma: Mexico. Immagini di una Rivoluzione  with wists Bookmark using any bookmark manager!