Travel Guide Blog - News dall'Europa

AMES ArteModaESolidarietà

Scritto da Daniela Saccà • Martedì, 5 luglio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Roma
7 - 31 Luglio 2011
AMES ArteModaESolidarietà
Tipologia: Arti Applicate

L'iniziativa intende coniugare, nella settimana dell'Alta Moda a Roma, arte, moda e solidarietà.

Lo scopo è quello di consentire a giovani studenti di misurarsi con un progetto culturale che costituisca un momento importante d’esperienza concreta, ma anche un’opportunità di contatto con il mondo lavorativo.


>>Continua a leggere "AMES ArteModaESolidarietà"

696 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon AMES ArteModaESolidarietà Technorati AMES ArteModaESolidarietà Google AMES ArteModaESolidarietà Bookmark AMES ArteModaESolidarietà  at del.icio.us Digg AMES ArteModaESolidarietà Bookmark AMES ArteModaESolidarietà  at YahooMyWeb Bookmark AMES ArteModaESolidarietà  at reddit.com Bookmark AMES ArteModaESolidarietà  at NewsVine Bookmark AMES ArteModaESolidarietà  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Shopping a Lisbona

Scritto da Daniela Saccà • Lunedì, 18 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Lisbona

Fare acquisti a Lisbona è un’esperienza di singolarità e di piacere. Dai negozi più tradizionali ai grandi centri commerciali, dalle marche portoghesi alle griffe internazionali, a Lisbona si può comprare di tutto.

Al centro di Lisbona, troverete diversi spazi destinati a vari gusti e, se non sapete bene che cosa cercate, dovrete allora seguire questi consigli!


>>Continua a leggere "Shopping a Lisbona"

1612 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Shopping a Lisbona Technorati Shopping a Lisbona Google Shopping a Lisbona Bookmark Shopping a Lisbona  at del.icio.us Digg Shopping a Lisbona Bookmark Shopping a Lisbona  at YahooMyWeb Bookmark Shopping a Lisbona  at reddit.com Bookmark Shopping a Lisbona  at NewsVine Bookmark Shopping a Lisbona  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli

Scritto da Daniela Saccà • Giovedì, 7 aprile 2011 • Commenti 0 • Categoria: Milano
Chibidue, Salone Internazionale della bigiotteria, degli accessori moda e degli accessori per capelli, il luogo dove le tendenze si anticipano e si propongono sul mercato.
Una splendida rassegna di gioielli di bigiotteria, di borse, cinture, cappelli, foulards, occhiali da sole, orologi, portachiavi e tanti altri accessori moda a Chibidue.


>>Continua a leggere "Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli"

683 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli Technorati Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli Google Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli Bookmark Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli  at del.icio.us Digg Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli Bookmark Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli  at YahooMyWeb Bookmark Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli  at reddit.com Bookmark Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli  at NewsVine Bookmark Chibidue: Salone Internazionale di Bigiotteria, Accessori moda e Accessori per capelli  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Shopping a Odense!

Scritto da Daniela Saccà • Giovedì, 24 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Danimarca

In Danimarca il design fa parte della vita di ogni giorno. Il design deve avere uno scopo, deve rendere la vita più facile, semplice, bella e divertente!
Lo stesso atteggiamento si riscontra nelle creazioni degli stilisti di moda danesi, da tempo affermati sulla scena internazionale.

Questo orientamento è evidente in tutto il design danese, che si tratti di moda, arredamento o artigianato d'arte come la moderna porcellana danese, sintesi elegante di innovazione e tradizione.

 


>>Continua a leggere "Shopping a Odense!"

948 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Shopping a Odense! Technorati Shopping a Odense! Google Shopping a Odense! Bookmark Shopping a Odense!  at del.icio.us Digg Shopping a Odense! Bookmark Shopping a Odense!  at YahooMyWeb Bookmark Shopping a Odense!  at reddit.com Bookmark Shopping a Odense!  at NewsVine Bookmark Shopping a Odense!  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje

Scritto da Daniela Saccà • Mercoledì, 23 febbraio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Amsterdam

Il Museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje mette in scena la storia delle borse occidentali per signora dal tardo Medioevo fino ai nostri giorni. È l’unico museo al mondo con una collezione così completa e specializzata: borsette del XVI secolo; pochette e porta monete del XVII secolo; sacchetti, borsette con tracolla a catena del XVIII secolo; borse in tessuto del XIX secolo e, del XX e XXI secolo, marchi famosi, modelli speciali e borsette contemporanee.

Il museo si è sviluppato dalla collezione privata di Hendrikje Ivo, che collezionò borse per più di 35 anni. Una passione personale diventata una vasta collezione esposta ad Amstelveen per 10 anni. Nel 2007 il museo si è trasferito ad Amsterdam nella sua sede attuale.


>>Continua a leggere "Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje"

1914 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje Technorati Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje Google Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje Bookmark Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje  at del.icio.us Digg Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje Bookmark Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje  at YahooMyWeb Bookmark Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje  at reddit.com Bookmark Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje  at NewsVine Bookmark Il museo delle Borse e delle Borsette Hendrikje  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Shopping a Berlino!

Scritto da Daniela Saccà • Lunedì, 24 gennaio 2011 • Commenti 0 • Categoria: Berlino

Davvero unica l’offerta per lo shopping: oltre a una dozzina di centri commerciali, tantissime vie per fare acquisti, tra cui spiccano le famose Kurfürstendamm e Friedrichstrasse, oltre agli insoliti negozietti nei quartieri Kreuzberg, Mitte e Prenzlauer Berg.

Il corso Kurfürstendamm (o Ku’damm) si estende dalla chiesa della memoria (Gedächtniskirche) fino al laghetto Halensee, dove hanno inizio le colonie di ville di Berlino est. La parte alta di questa arteria stradale, coi suoi grandi magazzini e i negozi di moda, è un paradiso dello shopping anche per i più giovani. La piazza Adenauerplatz ha invece un'impronta più esclusiva: nei sontuosi edifici di fine Ottocento, hanno sede le maison della moda internazionale, da Jil Sander fino a Yves St. Laurent. La lunga via Friedrichstrasse richiama i leggendari anni ’20 e, con gli edifici appena rinnovati, gli uffici eleganti e i caffè, trasmette tutta la frizzante vitalità newyorkese nel bel mezzo di Berlino.


>>Continua a leggere "Shopping a Berlino!"

1131 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Shopping a Berlino! Technorati Shopping a Berlino! Google Shopping a Berlino! Bookmark Shopping a Berlino!  at del.icio.us Digg Shopping a Berlino! Bookmark Shopping a Berlino!  at YahooMyWeb Bookmark Shopping a Berlino!  at reddit.com Bookmark Shopping a Berlino!  at NewsVine Bookmark Shopping a Berlino!  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Un giorno a Londra per gli appassionati di moda

Scritto da Daniela Saccà • Giovedì, 9 dicembre 2010 • Commenti 0 • Categoria: Londra

Londra è rinomata per il suo stile all'avanguardia. Sia per le strade che nelle boutique, la capitale britannica è un paradiso per gli amanti della moda.
Seguite le indicazioni e trascorrerete una giornata perfetta all'ultima moda!

Un viaggio a Londra per gli appassionati di moda comincia con una visita al Victoria & Albert Museum. I ricchissimi archivi del museo abbracciano la moda delle varie epoche, con un accento sugli stilisti più all'avanguardia e influenti d'Europa, da Charles Worth a Christian Dior fino a Jean-Paul Gaultier. Le collezioni del V&A comprendono anche accessori come gioielli, guanti, borse e scarpe.
Un'alternativa agli incantevoli abiti del V&A potrebbe essere l'eccentrica Bermondsey, dove si trovano il Design Museum e il Fashion and Textile Museum.


>>Continua a leggere "Un giorno a Londra per gli appassionati di moda"

1651 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Un giorno a Londra per gli appassionati di moda Technorati Un giorno a Londra per gli appassionati di moda Google Un giorno a Londra per gli appassionati di moda Bookmark Un giorno a Londra per gli appassionati di moda  at del.icio.us Digg Un giorno a Londra per gli appassionati di moda Bookmark Un giorno a Londra per gli appassionati di moda  at YahooMyWeb Bookmark Un giorno a Londra per gli appassionati di moda  at reddit.com Bookmark Un giorno a Londra per gli appassionati di moda  at NewsVine Bookmark Un giorno a Londra per gli appassionati di moda  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella

Scritto da Fiamma • Lunedì, 22 novembre 2010 • Commenti 4 • Categoria: Torino

Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella



La mostra Preziosi non Preziosi. Gioielli Fantasia da una collezione torinese, promossa dalla Fondazione Torino Musei, sarà allestita nella Sala del Senato a Palazzo Madama di Torino dal 23 novembre 2010 al 23 gennaio 2011.
La rassegna, a cura di Enrica Pagella, prevede l'esposizione di circa 300 esemplari di Gioielli Fantasia provenienti dalla Collezione di Patrizia Sandretto Re Rebaudengo.

Il percorso espositivo accompagnerà il visitatore attraverso la produzione di bijoux realizzati negli Stati Uniti tra gli anni '30 e gli anni '70, con alcuni esemplari anche degli ultimi anni.
Saranno esposte grandi collane, coloratissimi orecchini, spille stravaganti, bracciali eccentrici.

La storia del gioiello non prezioso,
dapprima legata alla semplice copia dei monili autentici e successivamente sviluppatasi come ambito di ideazione e produzione autonoma, trova un momento fondante negli anni Venti come complemento delle creazioni di alta moda, in particolare parigina (Chanel, Dior, Schiaparelli).

Sono tuttavia gli Stati Uniti ad accogliere, arricchire ed espandere il grande repertorio del Gioiello Fantasia (o Costume Jewelry), trasformandolo in un vero e proprio settore produttivo, con centinaia di manifatture, migliaia di addetti e decine di ideatori a cui si deve un'idea radicalmente nuova dell'ornamento, in termini di forme, di materiali, di messaggi.
La Costume Jewelry e' infatti la bigiotteria creata appositamente per adornare un vestito.

Il termine viene usato per la prima volta in riferimento ai bijoux disegnati da Hobe' per i costumi di scena delle Ziegfeld Follies, una serie di spettacoli teatrali prodotti a Brodway, e ha poi un considerevole sviluppo anche con il cinema muto di Hollywood.


>>Continua a leggere "Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella"

3408 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella Technorati Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella Google Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella Bookmark Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella  at del.icio.us Digg Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella Bookmark Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella  at YahooMyWeb Bookmark Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella  at reddit.com Bookmark Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella  at NewsVine Bookmark Torino: Preziosi non Preziosi - Gioielli Fantasia da una collezione torinese a cura di Enrica Pagella  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Milano: Napoleone e l’Impero della moda

Scritto da Fiamma • Venerdì, 6 agosto 2010 • Commenti 0 • Categoria: Milano

La Triennale di Milano presenta la mostra Napoleone e l’Impero della moda, una visione a 360° gradi dell’Eta Napoleonica attraverso i costumi dell’epoca.



Per la prima volta, a partire da questo periodo, la moda è riconosciuta come strumento di potere,  nascono le prime fashion victim  e la stampa specializzata, si pongono le basi dell’industria moderna come oggi noi la conosciamo.

Fino al 12 settembre sarà messo in scena un viaggio nella quotidianità dell’epoca: dai differenti modi di vestire nell’arco dei giorni e delle stagioni, ai matrimoni, alla maternità, alla nascita e alla morte.

Un percorso tracciato da Cristina Barreto e Martin Lancaster, ricercatori e consulenti tessili del periodo Napoleonico, curatori della mostra che hanno messo a disposizione la loro collezione privata: anni di passione tradotti in migliaia di stampe, centinaia di capi e accessori e un archivio storico della stampa specializzata.

Questa mostra racconta la storia del periodo Napoleonico attraverso i suoi costumi e svela un aspetto inedito del condottiero Napoleone che ha usato la moda come strumento di potere.
Proprio nel periodo Napoleonico nasce infatti la “passione moda” dove si propongono gli stessi meccanismi e si dà il via ai riti che ritroviamo ancora oggi.  Dalla potenza dei sarti alla scelta del parrucchiere, in un sentiero di vetrine, quelle dei negozi e quelle su stampa: è la nascita di quella specializzata, un insieme pronto a creare le prime Fashion Victim della storia

Un totale di 51 capi che rappresentano la quotidianità e le trasformazioni sociali generate dallo sviluppo industriale e commerciale, conseguenza del nuovo ordine politico in Europa e nelle colonie. Trasformazioni che hanno lasciato una larga impronta nel mondo, ancora visibile oggi.


>>Continua a leggere "Milano: Napoleone e l’Impero della moda"

Tags: , ,
906 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Milano: Napoleone e l’Impero della moda Technorati Milano: Napoleone e l’Impero della moda Google Milano: Napoleone e l’Impero della moda Bookmark Milano: Napoleone e l’Impero della moda  at del.icio.us Digg Milano: Napoleone e l’Impero della moda Bookmark Milano: Napoleone e l’Impero della moda  at YahooMyWeb Bookmark Milano: Napoleone e l’Impero della moda  at reddit.com Bookmark Milano: Napoleone e l’Impero della moda  at NewsVine Bookmark Milano: Napoleone e l’Impero della moda  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda

Scritto da Fiamma • Martedì, 6 luglio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Italia

La mostra, Raffaella Curiel. Arte e moda, si propone di testimoniare la creatività di Raffaella Curiel.
Si presenta al pubblico non solo una rassegna di moda, ma anche d’arte, che trae spunto proprio dalla peculiare progettualità di questa creatrice di preziosi abiti da sogno, che intrecciano un’originale e raffinata ideazione a una pari eccellenza nella grande qualità sartoriale e artistico-artigianale dell’esecuzione.
Nel corso della vernice, per celebrare il proprio cinquantenario la F.I.D.A.P.A. - Sezione storica di Trieste conferirà alla stilista il Premio Donna dell’Anno.

Nel corso della rassegna avrà luogo un particolare evento collaterale: domenica 11 luglio alle ore 21 a Palazzo Costanzi si terrà Una serata di musica e luce per Raffaella Curiel, dedicata all’arte della famosa stilista, nel corso della quale le sue opere saranno presentate dalla curatrice attraverso l’esecuzione dal vivo di brani musicali ispirati ai preziosi abiti esposti, interpretati dalla soprano Marianna Prizzon, allieva di Luciano Pavarotti, dall’arpista Maria Gamboz, prima arpa del Teatro dell’Opera di Lubiana, e dal maestro Stefano Casaccia, flautista di livello europeo. Sulla facciata del palazzo avrà luogo una performance di luce.

La mostra si è resa possibile anche perchè a Trieste si è creato un substrato sensibile alla moda grazie a ITS, piattaforma internazionale di supporto ai giovani talenti che da 10 anni porta in città i più importanti professionisti e rappresentanti della stampa del settore, con un evento che a luglio proietta Trieste tra le capitali mondiali della moda.


>>Continua a leggere "Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda"

1002 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda Technorati Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda Google Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda Bookmark Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda  at del.icio.us Digg Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda Bookmark Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda  at YahooMyWeb Bookmark Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda  at reddit.com Bookmark Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda  at NewsVine Bookmark Trieste: Raffaella Curiel. Arte e moda  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama

Scritto da Fiamma • Martedì, 4 maggio 2010 • Commenti 0 • Categoria: Italia
La mostra, dal titolo “Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama” sarà visitabile nella capitale dal 4 al 15 maggio nei locali della Biblioteca Angelica, accanto alla chiesa di sant'Agostino dove sono conservati i resti mortali della madre del santo, santa Monica.



Sabato 15 maggio la mostra resterà aperta fino alle 2 del mattino perché inserita nell'ambito delle manifestazioni previste per la “Notte dei Musei”.
Questa mostra, voluta dall'amministrazione provinciale pavese che ha accolto la proposta del curatore don Giuseppe Bolis, è stata allestita a Roma in occasione del Meeting per l'Amicizia fra i popoli lo scorso agosto, In quell'occasione il primo cittadino di Roma Gianni Alemanno ha visitato la mostra e ha espresso grande apprezzamento per la figura di Agostino gigantesca per fede e cultura e così cara al Santo Padre che spesso la propone come modello di riferimento.

Dalla condivisione di valori e di propositi il sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo e il presidente della Provincia di Pavia Vittorio Poma hanno accolto l'invito del sindaco Alemanno e hanno allestito la mostra in sinergia con il Comune di Roma e gli altri enti coinvolti, il Centro Culturale di Roma in collaborazione con l'ufficio catechistico della diocesi di Roma, e la collaborazione della Provincia agostiniana d'Italia, del Ministero per i Beni e le Attività culturali, della Biblioteca Angelica.

Grande soddisfazione è espressa dal primo cittadino di Pavia: “Per la città di Pavia portare la figura di sant'Agostino a Roma è motivo di grande gioia e di orgoglio” chiarisce il sindaco Alessandro Cattaneo “è il primo passo di un duplice appuntamento dedicato al nostro illustre concittadino e che vedrà, come secondo momento, entro l'anno una grande manifestazione a Pavia in onore del santo”.
Il profondo legame fra il santo dottore di Ippona e il territorio pavese è ribadito dal presidente dell'amministrazione provinciale: “la mia amministrazione ha sempre cercato e voluto la promozione del territorio” ricorda il presidente Vittorio Poma “Sant'Agostino è un grande tesoro di spiritualità e pensiero ed è un modello per i giovani e promuoverne la conoscenza significa al contempo contribuire a diffondere la conoscenza di Pavia nel mondo”.

Tra le figure che hanno formato il pensiero della chiesa e della cristianità intera, quella del santo di Ippona spicca per attualità” spiega Umberto Croppi, assessore alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma “La sua capacità di interpretare gli elementi critici che appartengono alla vita dell’uomo, assecondandoli in una ricerca di composizione come processo mai concluso, sembra indicare un percorso al quale noi possiamo ispirarci. Il nostro interrogarci su come coniugare la nostra esperienza terrena con i misteri profondi che in essa sottendono trova in Sant’Agostino un interlocutore prezioso nel quale identificarsi”.


>>Continua a leggere "Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama"

1094 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama Technorati Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama Google Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama Bookmark Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama  at del.icio.us Digg Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama Bookmark Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama  at YahooMyWeb Bookmark Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama  at reddit.com Bookmark Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama  at NewsVine Bookmark Roma: Sant'Agostino. Si conosce solo ciò che si ama  with wists Bookmark using any bookmark manager!

Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile

Scritto da Fiamma • Martedì, 2 marzo 2010 • Commenti 1 • Categoria: Milano
Greta Garbo Il mistero dello stile - Mostra e catalogo a cura di Stefania Ricci

GRETA GARBO. IL MISTERO DELLO STILE L'incontro tra Greta Garbo, la Divina, e Salvatore Ferragamo; Il Calzolaio dei Sogni, come si intitola la sua autobiogra?, e' un piccolo romanzo nella vita sorprendente di questi due personaggi.

La prima volta si sforano, giusto il tempo per creare un paio di scarpe su misura, nel 1927 a Hollywood, prima che Salvatore rientrasse a Firenze per avviare l'azienda in Italia.
Poi, fnche' l'Hollywood Boot Shop, il negozio nella capitale del cinema, rimase proprietà di Ferragamo, la diva si reco' ad acquistarle li', quindi da Saks Fifth Avenue a New York. Finche' nell'agosto del 1949 i due si rividero a Firenze.
"Sempre giovane come quando l'aveva incontrata la prima volta", Greta entra in negozio calzando un paio di sandali dalle suole di corda.
"Non ho scarpe" dice "e voglio camminare". In cinque riprese, Ferragamo crea per lei una serie di scarpe a tacco basso, tra cui un sandalo allacciato alla caviglia in vitello rosso che le piacque particolarmente.
Dalla boutique usci' con 70 paia di scarpe, per la maggior parte diverse soltanto nel colore. Due anni fa, di passaggio a Firenze, e' il pronipote della Garbo, Craig Reisfield, a fare visita a Ferragamo e al suo affascinante museo dedicato alla storia del fondatore e alle sue rivoluzionarie calzature, allestito all'interno dello storico Palazzo Spini Feroni, sede dell'azienda fin dal 1938. Conversando con la direttrice del museo Stefania Ricci, Craig (discendente in linea diretta in quanto figlio dell'unica nipote, Gray Reisfield) accenna al ricchissimo archivio di abiti, cappelli, foulard, guanti, innumerevoli pantaloni e camicette della diva conservati dai discendenti con rispettosa cura. L'intero guardaroba personale della Divina, come mai nessuno l'ha visto e studiato.

LO STILE DELL'ANTICONFORMISMO
Nasce cosi', come un meraviglioso colpo di fulmine, l'idea di una mostra che analizza il mito della Garbo oltre il cinema, del quale fu uno dei simboli piu' inarrivabili nel momento in cui questa arte nuova sperimentava la sua capacità di seduzione e formazione delle masse.
Fu la relazione di fiducia con il costumista Adrian (Adolph Greenberg) che la Metro Goldwin Mayer le affianco' fin dal 1929, a creare quello stile inconfondibile che rispettava, anche sulla scena, il suo gusto personale, pratico e disinvolto, che concentrava l'attenzione soprattutto sul bellissimo viso.
Cappucci drappeggiati, colletti scostati, scollature a V poco profonde o tonde e molto accollate diventano il segno distintivo di Garbo/Adrian, riscuotendo un successo immenso.
Ovunque le sue fans si coprivano invece di scoprirsi, misteriose Mata Hari in trench stretto in vita.


>>Continua a leggere "Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile "

3474 hits
Dove si trova?: Guarda sulla mappa
Technotizie oknotizie Segnalo digitta Wikio Fai Informazione Stumbleupon Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile  Technorati Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile  Google Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile  Bookmark Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile   at del.icio.us Digg Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile  Bookmark Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile   at YahooMyWeb Bookmark Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile   at reddit.com Bookmark Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile   at NewsVine Bookmark Milano: Greta Garbo Il mistero dello stile   with wists Bookmark using any bookmark manager!