Parchi nazionali italiani: dove visitare i più belli?

I parchi nazionali rappresentano non soltanto una grandissima attrazione per tutti gli amanti del turismo e della natura, ma anche delle località particolarmente importanti per la salvaguardia della flora e della fauna di un determinato territorio. Se il proprio figlio vuole osservare gli animali e lo si vuole abituare a conoscere la natura per ciò che è, è sempre consigliato visitare un parco nazionale più che uno zoo, dal momento che le condizioni di vita sono sicuramente migliori e più libere: ma quali sono i parchi nazionali italiani più belli che possono essere visitati? La lista dei parchi nazionali italiani migliori è lunghissima, ma vale la pena considerare alcuni dei nomi più emblematici.

Parco nazionale del Gran Paradiso (Piemonte-Valle D’Aosta)

Si parte con un nome che non ha bisogno di presentazioni e che, allo stesso tempo, rappresenta il più importante tra quello dei parchi nazionali. Istituito nel 1992, il Parco nazionale del Gran Paradiso sa unire elementi naturali con il fascino della montagna e delle alte quote: tra stambecchi, camosci e giardini botanici di grandissimo valore, ci si potrà perdere all’interno di un luogo meraviglioso e meritevole di attenzione.

Parco nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise

Un vero e proprio gioiello nel centro Italia è rappresentato dal Parco nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise, che permette di godere di atmosfere e ben 24 borghi fantastici, perfettamente immersi all’interno della cultura del territorio italiano, da sempre riconosciuto per la sua splendida natura e le viste che la stessa sa assicurare. Se ciò non dovesse bastare, si potrà decidere di visitare questa perla grazie alla presenza dell’orso bruno marsicano, che attira sempre migliaia di visitatori ogni anno.

Parco nazionale del Pollino (Basilicata-Calabria)

Ultimo tra i parchi nazionali più belli d’Italia che risulta essere meritevole di menzione è il Parco nazionale del Pollino, che si trova tra Basilicata e Calabria e permette di osservare specie di animali non soltanto molto rare, ma anche eleganti e meravigliose da osservare: si parla di aquile reali, grifoni e lupi appenninici. Il parco nazionale in questione rappresenta il più grande esempio di area protetta italiana, oltre che una realtà all’interno della quale immergersi totalmente.